Home » Argomenti » Sicurezza » Il lampeggiatore connesso che rende smart l’automazione dei cancelli

Il lampeggiatore connesso che rende smart l’automazione dei cancelli

19/01/2023

CAME lancia KRX, una nuova linea di lampeggiatori per impianti di automazione e controllo degli ingressi composta da tre modelli – standard per impianti tradizionali, con tecnologia CXN BUS e CXN BUS CONNECT – uno l’evoluzione tecnologica dell’altro: sono versatili e adatti a tutti i contesti installativi, dalle case private agli ambienti condominiali e industriali, anche grazie al loro design moderno ed essenziale.

In particolare nella versione CONNECT, il lampeggiatore CAME combina la tecnologia CXN BUS con la connettività wireless, mettendo così a disposizione degli utenti innovative funzioni e dando la possibilità di scegliere fra due diverse modalità di connessione. Quando è disponibile una linea Wi-Fi, KRX CONNECT permette di accedere a Internet e quindi al Cloud CAME, abilitando tutti i servizi avanzati offerti da questa tecnologia, come ad esempio il controllo dell’automazione in ogni momento e da remoto, attraverso App o smart speaker Alexa.

Un’altra modalità di configurazione e gestione, adatta in particolar modo per ambienti condominiali e collettivi, può avvenire invece tramite Bluetooth, abilitando al comando dell’automazione via smartphone fino a 50 diversi utenti. Infatti, grazie all’App AutomationBT e sfruttando la funzione di attivazione di prossimità è possibile aprire o chiudere il cancello, senza nemmeno toccare lo smartphone.

Nei modelli CXN BUS e CONNECT, la tecnologia BUS semplifica le operazioni di installazione: la semplice connessione tramite due fili non polarizzati permette un cablaggio veloce grazie al feedback ricevuto da ciascun accessorio collegato all’impianto e alla funzione di auto-configurazione. Sono anche dotati di un sistema LED RGB per selezionare il colore e la modalità di lampeggio della luce attraverso la comoda e apposita App di CAME. Inoltre, è possibile associare un colore a uno stato di movimento del cancello, come ad esempio rosso quando è chiuso, giallo quando è in movimento e verde quando è aperto.

Tutti e tre i modelli si caratterizzano per l’elevata resistenza agli urti e agli agenti atmosferici (certificazione IP54) grazie all’utilizzo di materiali come l’ABS e il policarbonato, e per l’antenna integrata che garantisce una maggior sicurezza e protezione da possibili danneggiamenti, ponendo anche un’attenzione particolare al design.

L’antenna è compatibile con qualsiasi dispositivo a 433 MHz o 868 MHz per consentire il corretto funzionamento del lampeggiatore anche in caso di interferenze su una delle due frequenze. Tutte le versioni, inoltre, possono essere installate non solo su muretti o pilastri, ma, grazie ad una staffa, anche a parete in qualsiasi angolazione, rendendole così ottimali in abbinamento a porte garage o portoni industriali. L’utilizzo della tecnologia LED per l’illuminazione, oltre a ridurre radicalmente l’utilizzo di energia elettrica dell’80%, permette di non dover cambiare spesso le lampadine, garantendo maggior durata nel tempo al lampeggiatore.

Un richiamo a logiche di design anche per le tre versioni standard di KRX per impianti di automazione tradizionali che si differenziano per la colorazione della cover gialla, bianca o arancione, a scelta in base alle esigenze installative o al gusto del cliente.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e...

Articoli che ti potrebbero interessare:

Sensori Bluetooth per monitoraggio ambientale e manutenzione preventiva

Socomec ha sviluppato i nuovi sensori Bluetooth ambientali e di apertura delle porte B-TRH e B-MAG: ... (continua)

Pinze e prodotti per l'utensileria professionale

Su Melchioni Ready è possibile trovare i prodotti di punta del marchio Knipex: dalle pinze ai pappa... (continua)

Logisty.alma: l’allarme senza fili

Le nuove funzionalità garantiscono una protezione ancora più efficace anche in presenza di animali... (continua)

In evidenza

Rinnovabili, iter semplificato per i piccoli impianti

Nuova delibera ARERA per gli impianti al di...